CalciomercatoConsigli

Valzer delle punte. Da Schick a Niang passando per Pavoletti, come cambia, il fantattacco

Il mercato si sà, non dorme mai, e più si avvicina al gong di chiusura più le trattive diventano calde, gente che viene, gente che và, fa parte del gioco, il mercato impazza, e noi e voi fantallenatori per professione, aspettiamo alla finestra, con ansia e passione. Con l’occhio vigile per la possibile scommessa, o occasione che, potrebbe cambiare l’equilibrio della vostra rosa. Il countdown dice -48 ore, e i protagonisti degli ultimi movimenti, sono come sempre, gli attaccanti, bomber alla ricerca del rilancio, del gol perduto.

Due le piste più calde delle ultime ore destinate, forse (chi lo sa) a cambiare lo scenario del parco attaccanti in vista del fanta prossimo ad entrare nel vivo

Alla ricerca costante delle continuità c’è Mbaye Niang, dopo anni di altalene rossonere, che potrebbe anzi dovrebbe ( aspettiamo l’ufficialità) abbracciare Mihajlović, dopo i numerosi corteggiamenti estivi. Il tecnico Granata crede molto nel giovane Francese, che dovrebbe trovare spazio con molta più continuità nel calcio offensivo di Sinisa.

Consigliato: Nì. Il talento e la rapidità per fare male non gli manca, paga però un ancora molto evidente anarchia tattica che però dovrebbe limare con il sergente di ferro Sinisa. Se dovesse trovare una continuità e una serenità mentale, potrebbe diventare un arma in più per il 4-3-3 del mister Serbo, e occupare un posto nel vostro fantaparco offensivo, magari potrebbe essere un alternativa di lusso.

Un bomber invece alla ricerca del bonus perduto è Pavoletti, che a Napoli, si è ritrovato chiuso dall’esplosione del folletto con il 14. I mesi in soffita, hanno solo impolverito  O Pavoloso”, pronto a tornare ai fasti del Genoa, dove ci ha fatto godere, a suon di gol. I colori sono gli stessi, dal rossoblù Genoa, al mare della Sardegna. Dopo Borriello, Pavoletti è pronto a prendersi Cagliari, dove Rastelli, dovrebbe affidargli il centro dell’attacco. Tanti i piedi buoni a girargli attorno, da Farias a Joao Pedro, al servizio del bomber, che vuole tornare a sorridere, e gonfiare la rete.

Lui ci sentiamo di consigliarlo, il prezzo si potrebbe essere abbassato, e un reparto offensivo e di qualità con l’ariete Italiano al centro, potrebbe fruttargli un presenza in zona bonus importante.

Il mercato che impazza, sotto il sole, sotto il sole ( ma non di Riccione), a proposito di tormentoni. Anche questa trattativa lo è stata, una stagione intera per capire la possibile destinazione, tra possibili scenari, poi sfumati e colpi di scena. A due giorni dalla chiusura dei giochi, arriva la parola fine. Per 42 milioni di euro ( complessivi, bonus compresi) Patrick Schick, sbarca nella capitale giallorossa, diventando l’acquisto più costoso della storia Romanista. A soli 21 anni, il gioiello ceco, che ha impressionato tutti lo scorso anno è pronto ad un ruolo da protagonista anche all’ombra del Colosseo. Da capire la sua collocazione, nel quadro tattico di Di Fra, chissà se nel ruolo di vice Salah o da seconda punta di movimento alle spalle di Dzeko ( dove potrebbe rendere al meglio).

Da prendere. Ci sentiamo di consigliarlo e di puntarlo ad occhi chiusi, il potenziale è da fenomeno, il sinistro morbidissimo e la porta la vede molto bene. L’anno scorso 11 i centri quasi tutti da subentrato, e tante le giocate preziose che, gli sono valse le attenzioni delle big e lo sbarco nella Capitale, dove è pronto a prendersi la scena.

Gente che viene (o si sposta), gente che va è la legge del mercato. Vogliamo chiudere con una menzione speciale. Il nostro campionato e i nostri fantacalci perdono un possibile “crack”. Gioie e dolori delle nostre domeniche, Keita Baldè ha praticamente raggiunto l’accordo con il Monaco, ed è pronto a volare in costa azzurra nelle prossime ore. Adesso nei biancocelesti, qualcosa dovrà cambiare, a beneficiarne sicuramente M.Savic, che, dovrebbe avanzare il suo raggio d’azione in zona bonus, e F.Anderson, che con il suo talento è chiamato a coprire la carenza di fantasia negli ultimi 20 m. Così dopo il tentativo dell’inter sfumato e il mancato accordo con la Juve e il fallito tentativo last minute di De Laurentiis, il talento ormai ex Lazio lascia la nostra Serie A, lasciando un vuoto nei nostri cuori e nelle nostre squadre.

È il calcio mercato, bomber alla ricerca del gol, di una nuova sfida e una nuova vita. Mancano 48 ore e poi sarà tutto finito, il fanta no, quello è appena cominciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *