Consigli

Preview 11a giornata – 3IN e 3OUT

tuttofanta serie a tim milan juve consigli fantacalcio preview juventus cuadrado florenzi de paul callejon vecino inter napoli roma lazio fiorentina

Ultimi dubbi di formazione, ecco una preview su chi lanciare e chi far riposare per la prossima giornata di Serie A TIM:

 



Milan-Juventus:

3IN: Suso, Cuadrado, Chiellini.

3OUT: Zapata, Asamoah, Abate.

Al S. Siro va in scena il gran galà della 10a giornata. Nel ballo della Scala, si incrociano sogni di rinascita e voglia di andare oltre la leggenda (Agnelli dixit). Partiamo dai padroni di casa. Il diavolo si gioca l’anima, la luce, come sempre, la deve accendere il mancino dello Spagnolo. Suso, c’è e va messo sempre. La sua qualità può essere decisiva, nella difesa (per ora ballerina), della signora. Gol, assist, da lui passano tutti i lampi, nel pomeriggio di Milano. Dall’altro lato, i campioni. Spesso in questo avvio, criticati, messi in discussione, forse troppo, ma pur sempre Campioni. Max, dopo il turnover di mercoledì, torna ai fedelissimi. La vecchia guardia, per non fallire. Sulla corsia di destra, è pronto a “slalomare” Juan Cuadrado. Corsa, dribling e fantasia, le armi per il colombiano per scardinare la terza linea di Montella, orfana del grande ex, e innescare le bocche di fuoco, degli avanti bianconeri, Gonzalo su tutti. Rimaniamo in casa Juve, ci spostiamo qualche metro più indietro. È partita da cuori forti, da duri. Insomma il petto di King Kong, per blindare una retroguardia un pò zoppicante e spazzare le critiche. Nella serata più importante, in questo avvio di stagione, quando il gioco si fa duro, Chiellini è sempre lì, nel mezzo.  Chiude, spazza, con il cuore e con il corpo, ha iniziato fortissimo Giorgione, c’è e si sente.

Dall’altro lato della medaglia, in casa Milan, Zapata potrebbe fare fatica. Apparso non in ottima forma nelle uscite precedenti, il colombiano potrebbe soffrire la qualità dei fab four bianconeri. Sulla fascia, dopo Conti e Calabria fermi ai box, è il turno di Abate. Il poco minutaggio, è una discriminante a sfavore del terzino rossonero. Il duello con la fisicità di Mandzukic, è un miss match forse decisivo. Per i bianconeri, rimaniamo in fascia. L’out è di sinistra, dove Asamoah ha un collega di fascia “discreto”, la qualità di Suso non è la miglior medicina per il mal di testa.

 

Roma-Bologna:

3IN: Florenzi, Di Francesco, El Shaarawy.

3OUT: Krafth, Defrel, Pulgar.

All’Olimpico, è derby in famiglia. La Banda del “Di fra”, contro il Bologna del figlio Di Francesco Jr. Nei giallorossi, dentro con AF24, che giochi dietro o avanti, la corsa e la qualità del terzino romano è sinonimo di usato sicuro. Avanti dovrebbe ritrovare spazio, il Faraone fresco di candeline spente. La voglia di festeggiare contro la non irresistibile difesa Rossoblù è forte. Così come la voglia di fare uno sgambetto al Papà, del talentino bolognese. Meno certezze, per la prima linea ospite. La Roma dopo due 1-0, vuole gonfiare la rete, e riaprire la giostra di casa. Il dirempettaio Kolarov, non è proprio l’ideale per scorazzare sulla fascia per Krafth, in mezzo invece la grande qualità e dinamismo di De Rossi e compagni toglierà spazio vitale al giovane Pulgar. In giallorosso, invece apparso un po’ sottotono rispetto al resto della banda, l’ex Sassuolo Defrel, ancora un corpo estraneo ai meccanismi del gruppo. Paga anche l’impiego fuori ruolo, Dzeko non si può togliere. Le cose potrebbero cambiare, se impiegato in rare ocassioni nel ruolo di vice Edin.

 

Benevento-Lazio:

3IN: Strakosha, Cataldi, Nani.

3OUT: Brignoli, Memushaj, Venuti.

La cenerentola Benevento, sembra caduta in una favola senza lieto fine. Ad un passo dal primo storico punto in A, è ancora ferma a 0, dopo il cabezazo di Pavoloso sulla sirena. Difficile muovere la casella, in questa giornata, in Campania arriva la Lazio, formato Champions. Crisi nera da un lato, record di vittorie in trasferta e di punti dall’altro. Negli ospiti quasi tutti in questo momento stanno vivendo un magic moment e la partita permette ampie scelte in casa biancoceleste. A partite dai pali, l’albanese Strakosha è alla stagione della definitiva conferma. La cura Inzaghi lo ha fatto rinascere, i tanti +1 da imbattuto e il penalty parato a Dybala, stanno mettendo le ciligiene sulla torta. I soli 3 gol fatti di giallorossi di Campania, non possono spaventare la retroguardia laziale. In casa Lazio è ora del grande debutto. Nani scalda i motori, è pronto alla prima gioia, per lui e per voi. Un azzardo, più che una scommessa, provare (se non avete alternative migliori), Cataldi, la voglia dell’ex può essere quella spinta in più, che fino ad ora è mancata. Da evitare, difensori e portiere casalinghi. L’irruenza di Memushaj, può essere un rischio, contro la qualità dei fenomeni Milinkovic-Savic e L. Alberto.

Crotone-Fiorentina:

3IN: Eysseric, Astori, Benassi.

3OUT: Simic, Simy, Ceccherini.

Anche all’Ezio Scida, c’è un testacoda pericoloso. I calabresi in difficoltà nelle ultime uscite, sono in crisi di gioco e risultati. Sconsigliamo nelle file casalinghe la retroguardia nel pacchetto completo. Simic, e Ceccherini andranno in sofferenza con la qualità dei trequartisi viola. In avanti Simy, potrebbe ammalarsi di solitudine, contro Astori e compagni, poche le occasioni da gol, brutto voto in vista. Al contrario, all-in con la banda Pioli. Finalmente dal primo minuto Eysseric, il talento ex nizza ha voglia di spaccare il mondo. Si con Capitan, Astori, che dovrebbe avere vita facile, e con l’altro azzurro Benassi, sempre più al centro della nuova Fiorentina, con gol e prestazioni.

 

Napoli-Sassuolo:

3IN: Allan, Callejon, Politano.

3OUT: Cannavaro, Peluso, Ragusa.

La grande bellezza di Sarri, non vuole fermarsi. Al San Paolo per la 10ecima meraviglia, e volare verso sogni importanti. Il sassuolo, sembra vittima sacrificale, e gli azzurri vogliono continuare sulle media del 3. Gli inserimenti di Allan, potrebbero essere l’arma per aprire la difesa ospite, come contro il Benevento. Avanti, si cade sempre in piedi. Uno più bello e più forte dell’altro. Dei 3 piccoli fenomeni, noi vi consigliamo (ammesso che ci sia bisogno di noi) i tagli di Callejon. È un pò che non timbra il cartellino e dalle parti di Napoli, lo stanno aspettando. Per il Sassuolo, l’unico che potrebbe causare pericoli in zona Reina, in assenza di Berardi è l’altro mancino Politano. Evitare in toto, la difesa neroverde, in particolare l’ex Cannavaro e Peluso sull’out di sinistra, dove i tagli dello spagnolo saranno difficili da arginare.

 



Sampdoria-Chievo:

3IN: Caprari, Castro, Linetty.

3OUT: Gamberini, Pucciarelli, Sala.

Al Marassi sfida importante per la Sampdoria che vuole riscattarsi dopo la sconfitta di San Siro contro l’Inter. Per farlo si affiderà ai suoi uomini più in forma, ma occhio a sorprese come Caprari e Linetty, in casa autori di prestazioni sempre notevoli. Nel Chievo consigliabile Castro, con i suoi inserimenti senza palla può essere la vera spina nel fianco della difesa blucerchiata. I veronesi sono reduci da 4 gol presi nell’infrasettimanale, ai quali sommiamo i 2 subiti nel derby. Detto questo da evitare i difensori, Dainelli e Gamberini su tutti; insieme a loro fate altre scelte invece di puntare su uomini in dubbio come Pucciarelli e Sala.

 

SPAL-Genoa:

3IN: Taarabt, Borriello, Izzo.

3OUT: Zukanovic, Vicari, Mattiello.

Scontro di rilevante importanza che andrà in scena al Paolo Mazza di Ferrara, ci sono punti salvezza importanti in ballo. Borriello in queste partite sa essere decisivo, come uno strepitoso Taarabt in un momento di forma invidiabile; consigliabile anche Izzo, tornato al gol e senza più i pensieri legati al calcioscommesse. Da evitare sicuramente Ervin Zukanovic, autore di una prestazione horror contro il Napoli; la difesa spallina non è solidissima, così fuori il capitano Vicari e anche il giovane Mattiello nuovo a sfide così delicate.

 

Udinese-Atalanta:

3IN: De Paul, Petagna, Masiello.

3OUT: Ali Adnan, Behrami, Hateboer.

L’Atalanta di mister Gasperini va in trasferta a Udine in una partita che può riservare parecchie sorprese. Dentro uno specialista dei calci da fermo come Rodrigo De Paul, che ha riposato mercoledì; la stessa cosa ha fatto Masiello, che in assenza di Caldara ha i compiti di guidare la linea difensiva nerazzurra. Si a Petagna, fuori casa può essere un fattore con la sua fisicità. D’altro canto l’Udinese da poche certezze, meglio evitare Adnan e Behrami (in ballottaggio). Nell’Atalanta sta poco bene Hateboer, pronto Castagne al suo posto.

 

Torino-Cagliari:

3IN: Iago Falquè, Joao Pedro, N’Koulou.

3OUT: Pisacane, Dessena, Sadiq.

A Torino sfida calda tra due squadre non brillantissime. Il toro di Mihajlovic si affiderà ai suoi uomini migliori in un momento così delicato, quindi si a Ljajic, De Silvestri, Iago Falquè; per noi da mettere anche N’Koulou, in casa non è disprezzabile. Nel Cagliari dovrebbe tornare titolare Joao Pedro, mentre Dessena probabilmente resterà fuori, e la difesa è a rischio: no a Pisacane, Andreolli e compagnia. Capitolo Sadiq: Mihajlovic lo ha provato ma non lo ha convinto, se non dovesse esserci Belotti probabilmente Niang giocherà punta.

 

Hellas Verona-Inter:

3IN: Vecino, Candreva, D’Ambrosio.

3OUT: Nicolas, Souprayen, Romulo.

Nel Monday Night l’Inter è di scena al Bentegodi, contro il Verona. Da schierare in blocco i nerazzurri di Spalletti, che sulle fasce possono disintecrare la difesa veronese, specialmente a destra, con un Candreva in formato Mondiale e un D’Ambrosio sempre più convincente. In pochi possono salvarsi nel Verona, sconsigliati i terzini e il portiere Nicolas, a rischio imbarcata.



 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *