Top11

TOP11 – 30a Giornata Serie A TIM



A. Meret 8,5: Nel primo tempo fa e disfa. Ingenuo sul primo rigore, si riscatta parandolo a Lapadula. Da lì in poi non deve compiere grandi interventi.

C. Ansaldi 10: Sbaglia diverse cose nel primo tempo, cambia marcia nella ripresa, trovando anche un gol di pregevolissima fattura.

S. De Vrij: Sale in cielo per schiacciare in porta il gol che scaccia i fantasmi dall’Olimpico. Il quarto in campionato, stagione d’oro.

A. Masiello: come sempre insidiosissimo in proiezione offensiva: oggi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, trova il gol del raddoppio in girata, smarcato in area avversaria.

S. Khedira 11: Prestazione insipida per gran parte del match, sia in copertura che in inserimento. Poi, d’incanto, diventa il protagonista della vittoria: assist e gol. Il calcio è strano.

L. Alberto 12,5: Bellissimo l’assist “scavato” per Caicedo, bissa calciando il corner schiacciato da De Vrij, segna su rigore, crossa in corsa e ricama nello stretto:  semplicemente il migliore dei suoi

L. Castro 10: Straordinario stacco di testa a regalare il momentaneo 1-1, sfiora la doppietta e suona la carica ai suoi. Leader.

I. Perisic 12,5: Un gol e due assist, uno con le mani e uno di sinistro, ma soprattutto resta sul pezzo fino alla fine: sì, Ivan il Terribile è tornato.

P. Dybala 11,5: Un gol gioiello, il diciottesimo in campionato, e la sensazione che sia sempre lui a trainare una squadra con la lingua penzoloni. Resta su alti livelli e porge a Khedira la palla del 3-1.

C. Immobile 13,5: Altri due gol, più uno annullato, che fanno 36 in stagione e 26 in campionato per il Ciro tornato subito “nazionale”

M. Icardi 13,5: il risveglio del campione, due gol e ciao letargo: il killer istinct è quello dell’autunno. L’Inter sorride, Sampaoli riflette: sicuro non serva?



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *