Consigli

Top 11 Fantaconsigli – 22a Giornata



Ecco gli undici Fantaconsigli per la ventiduesima giornata di Serie A Tim:

S. Sirigu: Galvanizzato dalla vittoria contro l’Inter, potrebbe mantenere la sua porta inviolata contro una SPAL appena sopra la zona rossa della classifica.

A. Romagnoli: Il cambio di punte ha sicuramente giovato al Milan, ed i numeri parlano chiaro. Contro la Roma servirà un’altra prova eccellente, data la sconfitta per 7-1 dei capitolini in Coppa Italia contro la Fiorentina. Il suo contributo in entrambe le fasi del campo potrebbe essere utile.

M. Silvestre: Non ha perso un minuto. Uno dei pochissimi a giocare ogni istante di questa Serie A. Contro il Chievo riuscirà a mantenere la porta del suo portiere imbattuta?

G. Mancini: Il bomber silenzioso, quello che non ti aspetti, o forse sì. Se lo scorso anno il bomber delle retrovie in casa Atalanta era un certo Caldara, quest’anno tocca a Mancini, già a quota 5 gol in campionato. Che possa ripetersi contro il Cagliari?

R. De Paul: Promesso sposo dell’Inter ma fino a giugno deve contribuire alla causa salvezza dell’Udinese. Potrebbe essere fondamentale per Okaka e Pussetto.

L. Pellegrini: Nella Roma non c’è solo Zaniolo a rappresentare la linea verde del centrocampo, ma anche Pellegrini, che contro il Milan dovrebbe avere, a causa delle squalifiche, le chiavi del centrocampo. Che ci possa riservare sorprese?

B. Matuidi: Il metronomo silenzioso. In una Juventus in crisi di gioco e di schemi, lui potrebbe essere la soluzione silente.

M. Brozovic: Reduce dalla sconfitta ai rigori ai quarti di Coppa Italia, in casa contro la Lazio, deve dimostrare di meritare il posto da titolare. Motivazioni perfetta per schierarlo, vista la sfida contro il Bologna.

A. Gomez: Il capitano che un po’ tutte le squadre vorrebbero, quello che si toglie il pallone dai piedi per darlo ai compagni. Che sia tornato il momento di segnare?

A. Belotti: Dopo le sirene cinesi sarà finalmente il momento di tornare al gol per l’attaccante ex Palermo?

F. Caputo: Dopo le cessioni in avanti della sua squadra, diventa sempre più mattatore dell’Empoli, tornerà al gol?



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *