Ecco l’articolo scritto dagli amici di FantaMaster, frutto di una collaborazione:

In questi giorni di mercato, sono giunti oppure sono prossimo ad atterrare in Italia, giocatori che hanno la
propria storia da raccontare. La finestra di calciomercato estiva non è ancora terminata e altri personaggi
possono entrare nel listone fantacalcio però oggi ci concentreremo sugli ultimi 4 arrivi che hanno
infiammato la Serie A. Commisso non fa promesse da marinaio: ha accontentato la piazza viola portando un
top player, un po’ con l’età ma di grandissimo livello come Franck Ribery. Il Napoli, invece, ha preferito un
profilo più giovane e frizzante, dal chiaro accento messicano come “El Chucky” Lozano. L’Inter sta
attendendo Sanchez, in cerca di riscatto dopo le annate storte con il Manchester United, mentre a Brescia
è tornato un certo “Super Mario” Balotelli, un nome che intriga e, allo stesso momento, preoccupa per via
del suo carattere fumantino.
Ad ogni nuovo arrivo abbiamo inserito una sorta di parola chiave che descrive al meglio il suo stato
d’animo, perché ha scelto il campionato italiano e cosa vuole dimostrare così i fantallenatori sapranno
come muoversi durante l’asta. Quando sbarca un top player, in preda all’euforia, lo si acquista senza
conoscere la sua reale situazione: se ha avuto problemi fisici, se porta con sé un bagaglio ricco di squalifiche
di ogni tipo oppure giunge nel Belpaese sfiduciato e ha bisogno di una scossa per rialzare la testa.
Ecco quindi i nostri consigli di fantacalcio legati agli ultimi trasferimenti di questa sessione di calciomercato
estivo.


RIBERY – ESPERIENZA
Commisso ha scelto un giocatore esperto che faccia da chioccia ai giovani presenti nel roster viola come
Chiesa, Sottil, Vlahovic e Ranieri, talenti interessanti che possono abbeverarsi dalla fonte francese. Porterà
anche la sua mentalità vincente che servirà come il pane per tornare in alto dopo la nefasta passata
stagione dove la Fiorentina ha rischiato una clamorosa retrocessione in B. Con il Bayern Monaco ha vinto
praticamente tutto giocando da protagonista indiscusso tranne nelle ultime 2 stagioni dove i problemi fisici
hanno fatto capolino. Al fantacalcio, un profilo come Ribery attira tantissimo ma dovete partire col
presupposto che non sarà sempre un titolare. Per chi lo desidera ardentemente, cercate di prelevarlo a
cifre non altissime
LOZANO – ESPLOSIVITA’
Il Napoli si è assicurato uno dei talenti più luminosi del panorama calcistico mondiale. “El Chucky” Lozano
ha tutto per diventare un autentico fuoriclasse e Ancelotti è l’allenatore giusto per passare al prossimo
step: il PSV è stata una palestra importante ma qui in Italia, soprattutto a Napoli, non si scherza. Rivali più
forti, gioco più duro che, inizialmente, possono mettere in difficoltà il nazionale messicano. Abbiamo usato
il termine “esplosività” perché ha una progressione palla al piede formidabile: quando parte, non lo prendi
più. E’ un prospetto molto interessante ma al fantacalcio, bisogna andare cauti vista la folta concorrenza
che troverà sia sulle fasce che in avanti. E’ da prendere insieme a Zielinski o Callejon ma anche come
alternativa di Insigne.


BALOTELLI – RILANCIO
Mario Balotelli si è stufato di masticare la lingua francese. Dopo 3 anni giocati nella Ligue 1, tra Nizza e
Marsiglia, SuperMario è tornato nella sua Brescia per convincere Mancini a richiamarlo in Nazionale. Pare
sia giunto alle Rondinelle un giocatore totalmente diverso da quello dipinto dai quotidiani sportivi e non:
umiltà, spirito di sacrificio e voglia di rilanciarsi. L’attaccante ex Milan e Inter vuole svestire il panno del
“bad boy” e farà di tutto per contribuire alla salvezza del Brescia. In ottica fantacalcio, prendere Balotelli
vuol dire correre un rischio: questa nuova versione piace ai fantallenatori i quali vogliono dare una seconda
chance alla punta bresciana però la paura che esca nuovamente quel suo lato oscuro li spaventa un po’.
Anche qui, la parola d’ordine è: andare cauti. Non arrivate a cifre esorbitanti.


SANCHEZ – SVEGLIARSI
Il talento di Sanchez sembra sia caduto in un lungo letargo. Bisogna svegliarlo perché l’Inter vuole ammirare
“El Nino Maravilla” che seminava il panico quando vestiva la maglia dell’Udinese. Il ritorno in Italia può
giovarlo, riportarlo ai fasti di una volta quando era un attaccante disposto al sacrificio estremo pur di
emergere. Al Manchester United pare abbia perso questo spirito: spetterà a Conte tirarlo a lucido e
renderlo utile alla causa nerazzurra. Con Lukaku, può formare una coppia d’attacco sensazionale però ha la
concorrenza di Lautaro Martinez. Si può azzardare l’acquisto dell’accoppiata cileno-argentina, scelta
piuttosto onerosa ma può fruttare parecchi bonus.