Nuovo anno nuova rubrica, quest’anno vista la collaborazione con LivinMantra abbiamo finalmente aperto le porte anche ai giocatori di fantacalcio in modalità Mantra!
Eccovi la Top11 Mantra della 2a Giornata di Serie A: il migliore per ogni ruolo esistente in questa bellissima modalità di gioco.

PORRadu: Il portiere romeno sorprende tutti, e contro la Fiorentina non solo para ma diventa anche assist-man per Kouamé.

DC – Izzo: Il difensore granata risponde d’orgoglio alla sconfitta europea, regalando tre punti importanti per il Torino.

DS – Danilo: Dopo 26′ la mette dentro, mettendo (almeno per un po’) a tacere i nuovi tifosi che erano delusi dal suo arrivo.

DD – Ghiglione: Un assist al bacio per Zapata ed una vittoria che passa anche dai suoi piedi.

E – Di Lorenzo: In molti l’avevano sottovalutato, ma l’ex Empoli ha mostrato che può e sa stupire, anche in attacco, con un gol prezioso per la rimonta temporanea del Napoli.

M – Pulgar: Come un’ombra, agisce quando meno lo si aspetta, due due per l’ex Bologna che si salva in zona Cesarini.

C – Sensi: La cura Conte per l’Inter ha visto il suo inserimento: così piccolo eppure così letale, perfetto per gli inserimenti e per guadagnare falli, la prova concreta è la “rouleta” di Cagliari.

W – Douglas Costa: Sempre meno somigliante al giocatore spento e triste della scorsa stagione, con due assist si dimostra il motore bianconero in fase offensiva.

T – Luis Alberto: Lo spagnolo toglie le castagne dal fuoco per i biancocelesti, con un gol desiderato, oltre che un’ottima prestazione.

A – Berardi: Che non è una meteora lo dimostra contro la Sampdoria, con una tripletta nel primo tempo, rispondendo a chi diceva con con l’arrivo di Caputo, sarebbe stato ai margini.

Pc – Zapata: Dalla Colombia alla… Colombia. Se Muriel aveva convinto alla prima, Zapata conferma alla seconda, e l’Atalanta può, nonostante la sconfitta, pensare tranquillamente all’Europa.