Nicolò Barella, ormai punto fermo di Conte.

Barella – Non prendete in considerazione l’idea di lasciarlo fuori. Dopo qualche panchina iniziale, si sta prendendo l’Inter insieme al compagno Sensi, l’altro gioellino. Viene da una prestazione pazzesca al Camp Nou e va messo anche contro la Juve. Senza paura.

Kulusevski – Il talentino del Parma ha ormai convinto D’aversa. Le gioca tutte, nel tridente ruolo all’inizio non suo ma che sta interpretando alla grande. Gol e assist nel repertorio, da centrocampista è un lusso.

M. Veloso – A Verona arriva una Samp in piena crisi d’identità e di risultati. Il centrocampista portoghese ha iniziato benissimo la stagione, trovando addirittura il jolly allo stadium. Poi calcia benissimo tutti i piazzati dei suoi, si può mettere.

Ansaldi – Nonostante il cambio ruolo è sempre una garanzia assoluta. Rientro con gol dopo l’infortunio, è lui l’uomo in più di Mazzarri. Si può mettere anche contro il Napoli.

Cuadrado – Proprio lui. Quasi ripescato. Da possibile partente a punto fermo e sorpresa di questo inizio di stagione. Le assenze forzate di De Sciglio e Danilo gli hanno spalancato la fascia destra. Juan se l’è presa alla grandissima sfoderando prestazioni da fuoriclasse. Poi lui contro L’Inter ha un feeling particolare, si può mettere anche da terzino.