Mancosu – È da cuori forti è vero, ma a noi piace così. La Juve fino ad ora ha un cammino perfetto le ha vinte tutte praticamente, e ci sono ragionevoli motivazioni per pensare che possa vincere ancora. Però ha quasi sempre subito gol, e ha concesso tanto alle avversarie. Un rigorista come Mancosu può essere la pazzia di giornata.

Barella – Il baby fenomeno sta alzando i giri del motore, si sta prendendo il biscione, piano piano a suon di prestazioni da leader vero della mediana. Ormai titolarissimo, ma si sapeva fosse questione di tempo. Dopo il centrocampo azzurro si è preso anche quello neroazzurro, adesso non resta che iniziare a segnare. A San Siro arriva il Parma, promosso!

Schone – Una delle missioni del neo mister Thiago Motta è rilanciare Schone. Operazione qualità al potere e nuovo modulo. Il talento dell’Olandese c’è e in buonissime dosi pure, va solo messo in condizioni di esprimersi. Contro il Brescia c’è voglia di bonus.

Callejon – Il cavaliere triste punto dalle dichiarazioni del suo presidente, vuole rispondere come sempre sul campo. In 7 stagioni di Napoli per percentuale di partite saltate è uno dei più presenti nella storia della Serie A, e a Ferrara vuole tornare a esultare. Garanzia.

Verdi – Fino ad ora la sua stagione è un altalena. Troppi up and down, per Simone che vuole tornare quello di Bologna. In casa contro il Cagliari delle meraviglie si può mettere.