J. Joronen 10,5 – Mario fa il normale e spinge a porta vuota il vantaggio ospite, il numero 1 delle rondinelle invece è super. Para il penalty di Petagna e regala 3 punti di ossigeno ai suoi.

D. Criscito 9,5 – Lui i rigori non li sbaglia, mai. 12 su 12 in carriera e ben tornato a Mimmo Criscito, gioia pura per il fanta, per una vera e propria macchina da bonus della difesa.

L. Felipe 9,5 – Nella folle notte dell’Olimpico, il centrale biancoceleste si regala la prima gioia stagionale staccando in mezzo a Sandro e Bonucci. Fa 1-1 allo scadere e da inizio alla rimonta.

B. Djimsiti 10 – Nell’ultima azione della partita c’è tutta la mentalità della Dea. Il manifesto del calcio totale, Palomino va in verticale al limite dell’area e pesca Toloi, che al volo va in profondità per Djimsiti che sulla sirena non può sbagliare. Gol confezionato da tutto il pacchetto arretrsto, Spettacolo!

C. Ansaldi 11 – È lui l’uomo in più del Toro in questo momento. Senza il capitano e leader Belotti, è lui sicuramente il leader tecnico. Dribla, corre, crossa, e bene per la testa di Zaza, e fa gol. Forte.

F. Djuricic 11,5 – Lo spettacolo annunciato di Reggio Emilia non delude le attese, e il serbo si candida sempre di più per un ruolo da protagonista nei neroverdi.

S. Milinkovic 10 – Segnali forti, chiarissimi al campionato. L’SMS recapitato alla signora non lascia spazio a interpretazioni. La Lazio vola e c’è, forse non solo per un posto champions. Il sergente continua a volare come la sua aquila.

A. Tabanelli 10- Nel Lecce dei miracoli, che continua a stupire c’è la faccia pulita di chi c’è sempre stato. Tabanelli firma la prima gioia nel massimo campionato.

F. Falco 11,5 – Ma gli applausi al Via del Mare se li prende l’idolo di casa. Pippo Falco lascia partire un arcobaleno dai pressi della bandierina che baci l’incrocio. Show.

K. Piatek 10,5 – Segnali di ripresa per il Pistolero. Non tanto per il quarto gol stagionale, il terzo su rigore, ma per la prestazione e la voglia nel partecipare insieme alla squadra. Avanti piano, ma va bene così.

S. Di Carmine 13,5 – Lui si sbloccato definitivamente. Dopo il tanto atteso e inseguito primo sigillo in A, arriva la doppietta (poi inutile per il risultato) d’autore. Su un campo pesantissimo il bomber gialloblù prova a trascinare i suoi, con il terzo gol stagionale e 13,5 in pagella.