lukaku inter focus fantacalcio consigli serie a asta fantacalcio analisi lautaro eriksen hakimi handanovic de vrij kante messi
Romelu Lukaku mentre si inchina ai suoi tifosi nerazzurri.

La stagione 2020/21 è ai nastri di partenza, ogni squadra ha programmato un piano per rinforzarsi e questi sono gli ultimi giorni per metterlo in atto prima di ricominciare. Analizziamo insieme i punti di forza e di debolezza delle 20 squadre del campionato, oggi tocca all’Inter:


Felici e CONTEnti – Il nostro focus inizia coi nerazzurri, la seconda forza del campionato e fresca finalista della scorsa Europa League. Il giorno 0 della stagione interista è stato martedì scorso, dove la dirigenza, capitanata da Steven Zhang, ha confermato sulla panchina Antonio Conte dopo un incontro durato più di tre ore, dal quale si è usciti con dei punti fermi e delle linee guida ben precise. Basta bordate alla società e isterismi, le dichiarazioni dell’allenatore saranno ragionate ma sul mercato si arriverà a compromessi, perché Conte vuole vincere subito. L’obiettivo principale dei nerazzurri per questa stagione è provare a vincere lo scudetto, oltre a passare i gironi di Champions League (la terza fascia nei sorteggi non aiuta) e lottare fino in fondo per la Coppa Italia.


Obiettivi di mercato – Quando l’attenzione era rivolta altrove, il mercato dell’Inter si è aperto con un fulmine a ciel sereno: Achraf Hakimi è nerazzurro, acquistato dal Real Madrid per la modica cifra di 40 mln. Nella stagione appena conclusa, il 21enne marocchino ha messo su 9 gol e 10 assist, numeri che per un terzino/esterno sono davvero importanti; se dovesse replicarli, al Fantacalcio sarebbe una risorsa vincente, in quanto è stato listato difensore e il suo apporto è quello di un centrocampista top. Straconsigliato. Il secondo colpo è stato il riscatto di Alexis Sanchez dal Man United, che andrà a confermare il suo ruolo di alternativa di lusso ai due attaccanti titolari. Fateci un pensierino nel caso doveste prendere uno tra Lukaku e Lautaro ma attenzione, perchè al 99% arriverà un’altra punta e potrebbe creare una concorrenza mica da ridere. A centrocampo saluta Borja, che non rinnoverà, mentre torna dal prestito Radja Nainggolan, un nome di primo piano che è in attesa di scoprire il suo futuro all’interno della rosa; lui vorrebbe tornare a Cagliari, ma se l’Inter non dovesse arrivare ad Arturo Vidal (nome caldissimo che si libererà a 0 dal Barcellona) potrebbe anche pensare di rimettere dentro il belga. Confermati Barella, Sensi, Gagliardini ed Eriksen, mentre Brozovic e Vecino sono in partenza direzione Bundes e Premier League, stesso discorso per Perisic e Joao Mario; i nerazzurri avevano già deciso come sostituirli, trovando un accordo con Sandro Tonali e il Brescia, ma nelle ultime ore c’è stato un dietrofront: si è deciso di investire su un nome più pronto, possibilmente un big (Kanté?) che possa prendere in mano le redini del centrocampo interista sin da subito, abbandonando la pista che portava al nuovo giocatore del Milan. In difesa e sugli esterni ci saranno molti cambiamenti: Biraghi e Moses torneranno dai loro prestiti, Dalbert e Candreva verranno venduti mentre si è chiuso l’acquisto di Aleksandar Kolarov, che può giocare sia da quinto che nei tre di difesa, aggiungendosi a D’Ambrosio, Young e Hakimi. Tuttavia i dirigenti nerazzurri vogliono comunque prendere un esterno sinistro titolare. Tra i centrali è dato come partente Skriniar, che ha faticato a ritagliarsi uno spazio importante nella difesa 3 ed è considerato un grande asset da piazzare per sfruttarne i ricavi. Kumbulla il nome più caldo per sostituirlo, ma dopo il caso Tonali non ci stupiremmo se venisse accantonato anche l’albanese. Tra i pali saluterà Berni, con Radu che non andrà in prestito per fare il secondo di Handanovic. Capitolo Messi: i giornali spingono molto mettendo insieme i puntini (casa a Milano sua e del padre, nuovi sponsor cinesi, locandina Suning TV) ma dalla società arrivano solo smentite, l’operazione è troppo costosa e al momento l’Inter non sembra poterla sostenere, oltre a Messi che sembrerebbe virare più in direzione Manchester. Ci viene molto difficile credere ad una possibilità concreta che l’argentino possa vestire la maglia nerazzurra, ma lui spinge per andarsene e i tifosi non smettono di sognare.


Per scaricare il nuovo Listone con tutti i ruoli aggiornati clicca qui!

Formazione-tipo: Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Kolarov/Young; Eriksen/Gagliardini; Lautaro, Lukaku. (3-4-1-2)

Aspettando le ufficialità e la concretizzazione di determinati acquisti, Conte non cambierà il suo assetto tattico puntando sui 3 difensori e sulla coppia d’attacco. Al Fantacalcio la Lu-La è straconsigliata, insieme a loro Handanovic che sarà tra i migliori portieri del campionato e un super De Vrij che ha cucito addosso questo modo di difendere; di Hakimi ne abbiamo già parlato, occhio ad Eriksen che deve essere il centro del progetto nerazzurro dei prossimi anni, troppo forte per avere un ruolo così marginale, all’asta potrebbe essere una grande steal. Barella è un buon gregario, sotto i 10 crediti può essere un buon acquisto per riempire gli ultimi 3-4 slot del vostro centrocampo. Chiudiamo con Young, che da gennaio in poi ha siglato ben 4 gol e 4 assist, numeri importanti ma che potrebbero ridursi vista la grande concorrenza che avrà la prossima stagione, occhio a non strapagarlo.