TOP11 – 11a GIORNATA

A. Consigli 8 – Voto da leggenda, arriva un 9 senza bonus ma da infarto per Consigli, che si mette il mantello e para l’impossibile. L’ultimo salvataggio a tempo scaduto è stile Buffon su Zidane nel 2006.

R. Gosens 10 – Torna super Robin, che sgomma e riaccende la Dea. Ben tornato.

D. D’ambrosio 10 – Lui quando i suoi sono in difficoltà, ci mette spesso la testa per togliere malumori e fantasmi. Altro gol pesantissimo per Double D. Garanzia.

T. Hernandez 13,5 – Probabilmente il miglior terzino sinistro in circolazione gioca nel nostro campionato. Averlo in rosa vuol dire giocare a 4 punte, sfeccia, vola. Una forza della natura, doppietta di rabbia e imbattibilità del Diavolo a galla grazie al suo fenomeno.

R. De Paul 10,5 – Anima, cuore, piedi della sua Udinese. La pelota siempre al diez. Altra perla del 10 di friuli, perchè se arrivano bonus targati Udinese, spesso sono i suoi.

H. Mkhitaryan 12 – Avvio di stagione fulminante per l’armeno. 6 gol e un paio di assist in campionato. Imprendibile per ora. ON FIRE.

Hernani 10,5 – Il +3 che non ti aspetti arriva da Hernani, che fa il blitz a San Siro e ti fa saltare il banco.

N. Barella 11,5 – Completo. Totale. Forte. Fortissimo. Nicolò è un leader ormai assoluto, della sua Inter, della nostra nazionale e delle nostre fantarose. Porta la croce ma canta anche, e da Dio. Lob al volo che si spegne sotto il 7 contro i suoi ex compagni. Todo campista.

H. Lozano 11,5 – Entra dalla panchina e spacca il match. Rimonta sulle spalle del messicano che prima fa 1 – 1 poi scappa sulla corsia di destra e disegna sulla testa di Petagna che non deve nemmeno saltare.

J. Messias 13,5 – L’assonanza è quella giusta, il risulato però ti fa volare. 13,5 finale da sballo.

C. Ronaldo 13 – A chiudere non può non esserci il 7 più forte della storia. 100 in bianconero e centro numero 79! Altri due penalty perfetti e 10 in campionato per l’uomo che ti può far vincere da solo. CANNIBALE.

Roberto Terranova

Il calcio si sa, è il gioco più bello del mondo, il Fantacalcio il secondo. Scrivere è l'altra mia grande passione, mi rende libero in qualche modo e farlo raccontando di una sfera che rotola su un prato verde è adrenalina pura.
Da tre anni direttore di Tuttofanta, con la speranza e la voglia di crescere ancora, INSIEME.
Ricordando però che chi sa solo di calcio, poi alla fine di calcio non ne sa nulla.
Uscite,Vivete, Amate ma soprattutto GUFATE E PIANGETE, al fanta è sacro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *